Accesso ai servizi

COME FARE PER

Imposta Unica Comunale (IUC)

Come Fare:

Cos'è la IUC?

L'Imposta Unica Comunale “IUC” è stata  istituita con l’art. 1, commi 639 e seguenti, della Legge 147 dd. 27/12/2013 (legge di stabilità per l’anno 2014).

L’imposta si basa su due presupposti impositivi, uno costituito dal possesso di immobili e collegato alla loro natura e valore e l'altro collegato all'erogazione e alla fruizione di servizi comunali.

La IUC si compone dell'imposta municipale propria (IMU), di natura patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili, escluse le abitazioni principali, e di una componente riferita ai servizi, che si articola nel tributo per i servizi indivisibili (TASI), a carico sia del possessore che dell'utilizzatore dell'immobile, e nella tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell'utilizzatore..

Per maggiori informazioni sulla Iuc è possibile consultare la legge di Stabilità 2014.

La Legge di stabilità - (Legge 28 dicembre 2015, n. 208 - G.U. n. 302 del 30/12/2015, S.O. n. 70) - ha introdotto importanti novità per il 2016 ed in particolar modo relative a:

IMU su immobili concessi in comodato gratuito (comma 10): le impostazioni valide per gli anni precedenti sono completamente eliminate e viene introdotta una sola forma di comodato gratuito con riduzione del 50% della base imponibile. Si tratta di una impostazione molto restrittiva in quanto limita le possibilità del comodato gratuito a pochi casi: si deve essere proprietari di un solo immobile oppure di 2 immobili ma in tal caso uno dei due deve essere necessariamente abitazione principale del proprietario. In più c'è la condizione che l'immobile (o i due immobili) sia presente nello stesso comune dove si ha la residenza e la dimora abituale. Sono esclusi i comodati per le abitazioni di lusso (Cat, A1, A8 e A9)

IMU Terreni agricoli - esenzione per i terreni nei comuni riportati nella circolare Giugno/1993 come montani o parzialmente montani  e quindi il ns. Comune i terreni saranno completamente esenti, ritornando di fatto alla situazione del 2013.

- TASI Abitazione principale: viene eliminata la TASI sull'abitazione principale per i proprietari e la quota TASI a carico degli occupanti/inquilini quando per l'inquilino l'immobile in locazione è abitazione principale. Rimane invece in vigore la TASI per le abitazioni principali di lusso (Cat, A1, A8 e A9). Quindi di fatto il gettito della Tasi per il ns. Comune risulta azzerato,

Abrogata l'IMUS  (IMU secondaria): ancor prima di entrare in vigore viene abrogata l'IMUS o IMU secondaria, tributo previsto dalla riforma del federalismo fiscale (Art. 11 del D. Lgs. n. 23 del 2011). Il D. Lgs. n. 23 del 2011 prevedeva infatti l'istituzione dell'Imposta Municipale Secondaria, in sostituzione della tassa per l'occupazione di spazi e aree pubbliche, il canone di occupazione di spazi e aree pubbliche, l'imposta comunale sulla pubblicità e i diritti sulle pubbliche affissioni, insieme al canone per l'autorizzazione all'installazione dei mezzi pubblicitari,

Nessun aumento di tributi regionali e locali: per l'anno 2016 è sospesa l'efficacia delle leggi regionali e delle deliberazioni degli enti locali per quanto attiene alla possibilità di aumentare la misura di tributi e addizionali rispetto ai valori applicati nel 2015. La sospensione non si applica alla tassa sui rifiuti (TARI) 

 

Dichiarazione IUC

 

I soggetti passivi dei tributi presentano la dichiarazione relativa alla IUC entro il termine del 30 giugno dell’anno successivo alla data di inizio del possesso o della detenzione dei locali e delle aree assoggettabili al tributo, secondo le modalità previste dalla legge.

La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi sempre che non si verifichino modificazioni dei dati dichiarati da cui consegua un diverso ammontare del tributo; in tal caso, la dichiarazione va presentata entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui sono intervenute le predette modificazioni. Al fine di acquisire le informazioni riguardanti la toponomastica e la numerazione civica interna ed esterna di ciascun Comune, nella dichiarazione delle unità immobiliari a destinazione ordinaria devono essere obbligatoriamente indicati i dati catastali, il numero civico di ubicazione dell’immobile e il numero dell’interno, ove esistente

Ai fini della dichiarazione relativa alla TARI restano ferme le superfici dichiarate o accertate ai fini della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani di cui al decreto legislativo 15 novembre 1993, n. 507 (TARSU), o del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES).

Ai fini della dichiarazione relativa alla TASI si applicano le disposizioni concernenti la presentazione della dichiarazione dell’IMU.

Le dichiarazioni presentate ai fini dell’applicazione dell’imposta comunale sugli immobili (ICI), in quanto compatibili, valgono anche con riferimento all’IMU.

 

Decreto 'Salva Roma'

 

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale (serie generale n.54 del 6 marzo 2014) il cosiddetto Salva Roma”, il decreto legge 6 marzo 2014 numero 14 relativo alle: ”Disposizioni urgenti in materia di finanza locale, nonché misure volte a garantire la funzionalità dei servizi svolti nelle istituzioni scolastiche”. Tre le altre cose esso contiene alcune novità e apporta alcune modifiche, in materia Tasi e Tari, alle norme contenute nella legge di Stabilità 2014.

 

Conversione in legge n. 68/2014, con modificazioni, del decreto-legge 6 marzo 2014, n. 16

 

Il dl 16 recante disposizioni urgenti in materia di finanza locale, nonche' misure volte a garantire la funzionalità dei servizi svolti nelle istituzioni scolastiche, è stato convertito nella legge n. 68/2014 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 102 del 5 maggio 2014.

 

Il Comune di Cisterna d'Asti ha approvato il Regolamento di disciplina dell'Imposta unica Comunale (IUC) con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 25/07/2014, modificato con la deliberazione del  Consiglio Comunale n. 15 del 26.05.2015

Con deliberazione n. 35 del 24.06.2014 è stato nominato il funzionario responsabile della Iuc.

Per scaricare i modelli aggiornati relativi all'ufficio tributi (per Imu - Tares - TARI - TASI - Imposta di pubblicità - Affissioni - Occupazione suolo pubblico)


Collegamenti:
- LEGGE 27 dicembre 2013, n. 147
- DECRETO-LEGGE 6 marzo 2014, n. 16
- Gazzetta Ufficiale 54/2014
- LEGGE 2 maggio 2014, n. 68
- Per il calcolo dell'Imposta Unica Comunale
- Delibere adottate dal Consiglio comunale nella seduta del 16.03.2016
Documenti allegati:
File pdfG.U. n. 302 del 30/12/2015, S.O. n. 70 (33,31 MB)

File pdfRegolamento dell'Imposta unica Comunale (IUC) (443,81 KB)

File pdfdeliberazione n. 35 del 24.06.2014 (319,06 KB)